Savigliano celebra i Martiri delle Foibe


“La Memoria dell’Esodo Giuliano Dalmata deve essere adeguatamente trasmessa, insegnata e celebrata affinché una società civile più giusta non ripercorra gli errori ed i traumi del passato”.

Con queste parole del presidente della FederEsuli Antonio Ballarin si è conclusa ieri, 14 novembre 2018, la manifestazione organizzata dalla cittadinanza di Savigliano (Cn) per onorare i Martiri delle Foibe e l’Esodo Giuliano Dalmata presso il pregevole Monumento autofinanziato ed eretto in via Martiri delle Foibe ad opera dell’artista Elio Garis.

La celebrazione si è aperta con il saluto ai presenti del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, impossibilitato a partecipare a causa dell’impegno che lo ha visto protagonista al meeting sulla Libia tenutosi a Palermo.

L’intero evento è stato organizzato dall’attivissimo Claudio Ferrero, che per quattro anni si è battuto con la locale Amministrazione per la realizzazione di un monumento di significativa fattura (l’illuminazione dal basamento della struttura rende l’opera particolarmente suggestiva indicando la Vita al di là dell’oblio subito dai Martiri delle Foibe) con la partecipazione attenta ed interessata di numerose scolaresche ed associazioni d’arma del territorio.

La manifestazione, con l’intervento del presidente Ballarin sulle vicissitudini del Confine Orientale che nell’esposizione ha toccato tutti i periodi storici succedutisi a partire dalla Repubblica di Venezia, la conquista napoleonica, l’inglobamento entro i confini dell’Impero Asburgico, il passaggio all’Italia e le vicende del Secondo conflitto mondiale, si è conclusa con la deposizione di un omaggio floreale al Monumento e l’esecuzione del Silenzio in onore dei caduti Istriani, Fiumani e Dalmati.

 

Claudio Ferrero introduce e legge il messaggio di saluto del premier Giuseppe Conte

 

L’artista Elio Garis illustra l’opera realizzata

 

Il Monumento ai Martiri delle Foibe nel comune di Savigliano

 

La cittadinaza e le associazioni d’arma alla manifestazione

 

La deposizione di un omaggio floreale al Monumento che ricorda i Martiri delle Foibe

 

Claudio Ferrero, ideatore dell’inizitiva, ed Antonio Ballarin durante il ‘Silenzio’ alla cerimonia di commemorazione

 

 

Savigliano (Cuneo), 14 novembre 2018