CHI SIAMO


La Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati (FederEsuli) è un’istituzione che riunisce in un unico ambito diverse realtà associative nate in seno alla diaspora giuliano-dalmata del secondo dopoguerra.

L’obiettivo essenziale della Federazione è la perpetuazione dell’identità culturale e storica delle Comunità istriane, fiumane e dalmate, quali si sono formate nella Venezia Giulia ed in Dalmazia attraverso la civiltà romano-veneta e italiana.

La Federazione provvede a tutelare i vitali interessi morali e materiali delle Comunità degli esuli istriani, fiumani e dalmati, dei loro discendenti e di coloro che mantengono un legame storico-culturale, sociale od ideale con l’Adriatico orientale.

A tale scopo la Federazione si propone di elaborare e gestire in comune le linee politiche d’azione sugli argomenti che riguardano l’intera Comunità degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati e su tutte le questioni che le Associazioni componenti decidono di affrontare insieme.

Gli ambiti di intervento della FederEsuli, attivati secondo le azioni intraprese dalle Associazioni federate, riguardano diversi aspetti, quali:

  • La tutela dei diritti civili degli esuli giuliano-dalmati e dei loro discendenti nel ricordo del sacrificio collettivo dell’Esodo.
  • L’assistenza sociale degli esuli giuliano-dalmati e dei loro discendenti curando, in maniera particolare, tutte le forme di assistenza ritenute necessarie e moralmente doverose per le persone anziane o in difficoltà.
  • L’istruzione e la formazione verso terzi in merito alla storia, alla cultura ed all’arte originarie della Venezia-Giulia, del Quarnaro e della Dalmazia in connessione con le vicende storiche, recenti o remote, che hanno visto la diffusione della cultura veneta nell’Adriatico.
  • La promozione e la valorizzazione dei beni culturali direttamente connessi con la storia dei popoli istriani, giuliani e dalmati presenti sul territorio nazionale oppure conservati nei luoghi storici di origine.

La promozione delle forme culturali direttamente connesse con le vicende storiche della Venezia-Giulia, del Quarnaro e della Dalmazia.

La Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati (FederEsuli) nasce a Trieste il 9 dicembre 1989, durante un’assemblea generale cui partecipano tutte le associazioni degli esuli Istriani, Fiumani e Dalmati. Quella deliberazione si concretizza il 15 gennaio 1990, in uno studio notarile di Trieste che registra l’Atto Costitutivo e lo Statuto dell’Associazione, deliberando anche la composizione degli Organi sociali. Tra questi, il Consiglio Federale con i suoi ventiquattro membri, quattro per ogni associazione, l’Esecutivo Federale composto di sei membri, uno per ogni associazione, ed il Collegio dei Probiviri con tre membri effettivi ed altrettanti supplenti. Ne fu primo Presidente con votazione unanime il Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica Aldo Clemente, anima dell’Opera per l’Assistenza ai profughi giuliani e dalmati. Della FederEsuli furono fondatrici:

  • l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, con sede a Roma,
  • l’Associazione delle Comunità Istriane, con sede a Trieste,
  • l’Unione degli Istriani, con sede a Trieste,
  • il Libero Comune di Pola in Esilio, con sede a Trieste,
  • il libero Comune di Fiume in Esilio, con sede a Padova,
  • il Libero Comune di Zara in Esilio, con sede a Padova.

Oggi la FederEsuli è composta dalla seguenti Associazioni:

Le Associazioni federate conservano la loro piena autonomia programmatica ed organizzativa per la trattazione ed il conseguimento degli obiettivi previsti dai rispettivi statuti, coordinandoli con l’attività della FederEsuli.

L’Esecutivo di FederEsuli nel biennio 2020-2022 è costituito da:

Giuseppe de Vergottini (Presidente)
Franco Papetti [AFIM – LCFE] (Vice Presidente)
Giorgio Varisco (Segretario Generale)
Graziella Cazzaniga Palermo (subentrata a Tito Lucilio Sidari) [AIPI – LCPE]
Renzo Codarin [ANVGD]
Antonio Concina (subentrato a Franco Luxardo) [ADIM – LCZE]
David Di Paoli Paulovich [ACI]