Il Liceo Levi di Montebelluna vince il concorso del Ricordo del Veneto


Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

La Regione Veneto unitamente all’Ufficio Scolastico Regionale e alla Federazione delle associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati assegna il primo premio del concorso “Esuli dell’Istria e della Dalmazia in Veneto: dai centri di raccolta ad una nuova vita” al Liceo Levi di Montebelluna. Ne parla anche la RAI. 

Arriva un bel premio al Liceo Levi di Montebelluna. Il primo posto al concorso per il miglior elaborato su “Esuli dell’Istria e della Dalmazia in Veneto: dai centri di raccolta a una nuova vita”, per un video prodotto da 15 studenti di 7 diverse classi dell’Istituto coordinati dalle professoresse Rossella Zanni e Chiara Piccoli. Si tratta di un filmato dedicato alla storia di un prete,  la cui vicenda non è molto nota in provincia di Treviso dove ha operato dopo aver lasciato l’Istria, dirigendo prima a   Oderzo e poi a Gorgo al Monticano il Collegio dei Ragazzi Giuliani. A 26 anni aveva ricevuto dal vescovo l’incarico di seguire l’esodo da Pola di una trentina di ragazzi impauriti dall’esito del Trattato di Parigi, che assegnava la citta dell’Arena con quasi tutta l’Istria alla Jugoslavia. Una storia che gli studenti hanno ripercorso con un’intervista immaginaria a Don Edoardo Gasperini, ricordando eventi come la strage di Vergarolla, il “treno della vergogna” e la vita nei centri di raccolta per profughi.  

“Il video si conclude – spiega la professoressa Zanni – con un messaggio di impegno verso le future generazioni, un messaggio per conoscere meglio la storia di ogni uomo, per non essere nemici l’uno dell’altro, per non lasciarsi guidare dai pregiudizi”. 

Con l’elaborato gli allievi e le allieve del Liceo Primo Levi si sono classificati al primo posto tra le scuole Secondarie di secondo grado del Veneto, e avranno ora a disposizione 2000 euro a favore della scuola. L’intento annunciato dal Dirigente Scolastico, ing. Ezio Toffano e dal Presidente del Consiglio d’Istituto, Marco Cadorin, è di destinarli a un viaggio studio in Slovenia, Croazia e Venezia Giulia, per vedere i luoghi in cui ha vissuto e operato Don Edoardo prima di venire in Italia con i suoi ragazzi, luoghi lasciati da circa 300.000 esuli partiti dopo la fine della seconda guerra mondiale. 

Giovedì 2 giugno, alle ore 16,00 alle ore 16,45, nell’ambito del programma “Sconfinamenti”, la RAI del Friuli Venezia Giulia trasmetterà un reportage sul complesso lavoro di ricerca e narrazione svolto dagli studenti del Primo Levi, culminato con lo spettacolo teatrale “Dalla Strage di Vergarolla al treno della vergogna: dopo la sofferenza una nuova vita”. La trasmissione si potrà ascoltare in streaming oppure sulla frequenza di 936 kHz in onde medie. 

Ing. Ezio Toffano
Dirigente scolastico IIS “Primo Levi” – Montebelluna (TV) / TVIS00300B